Prosegue il processo penale per la morte della vittoriese Maria Lo Presti

Continua il processo penale a carico del dottor Carmelo Figura, imputato di omicidio colposo per il decesso di Maria Lo Presti, vittoriese, morta il 25 novembre 2011 in conseguenza di un intervento di riduzione dello stomaco. La prossima udienza è fissata per il 10 Ottobre 2016 per l’audizione dei testi della difesa. I congiunti della signora Lo Presti, genitori, figli e sorelle, si sono costituiti parte civili e sono rappresentati alcuni dalla sottoscritta Anna Iachella e altri dagli avvocati Giuseppe Nicosia e  Giuseppe Seminara.

Un “caso”, quello della signora Lo Presti che sconvolse l’opinione pubblica. La giovane donna, per motivi di salute (obesità), aveva deciso di sottoporsi, nel Giugno del 2010, ad un intervento di sleeve gastrectomy, cioè di riduzione dello stomaco, all’istituto Ortopedico Villa Salus di Augusta. Subito dopo l’intervento era iniziato un lungo calvario fatto di atroci sofferenze, che aveva condotto velocemente la donna prima ad uno stato di coma e poi alla morte sopraggiunta nel novembre 2011.

Nei confronti del medico responsabile ed operatore chirurgico, Carmelo Figura,  che quale imputato è già stato sentito alla scorsa udienza, sono state già delineate gravissime responsabilità nell’ambito di una consulenza disposta con le garanzie dell’accertamento tecnico irripetibile da parte del Pm.

L’attività legale della sottoscritta e dei colleghi di studio è attualmente mirata non solo ad ottenere una pronuncia di condanna penale a carico del dott. Figura, e ad ottenere il conseguente risarcimento del danno a favore delle parti civili, ma è anche diretta a far dichiarare la concorrente responsabilità della struttura ospedaliera, obbligata nei confronti della paziente da un vero e proprio contratto: il contratto di “spedalità”. Avv. Anna Iachella

 

Share Button